Arcidiocesi di Palermo 

 Parrocchia S.Francesco D'assisi

 Misilmeri

Piazza San Francesco D'Assisi - 90036 Misilmeri (Pa) Tel 091 8731451

       Menù      

Home page

 

Cenni storici

 

Opere d'Arte

 

Cronologia dei cappellani

 

I Parroci

 

La Statua di S. Franceco

 

Festa di S. Francesco

 

il Venerdì  Santo

 

Ordine Francescano Secolare

 

Milizia dell'Immacolata

 

R.n.s

 

Neocatecumeni

 

Scout

 

Congregazione M. SS. Di Nuova Luce

 

Congregazione Gesù e

Maria del Lume

 

Chiesa S. Rosalia

 

Cenni Storici

La chiesa fu fondata nel 1576 dal Barone di Misilmeri Vincenzo del Bosco e affidata ai padri francescani, che già in quella zona di Misilmeri, ancora campagna, vi tenevano un “luogo” sin dal 1260, ossia circa dopo 40 anni dalla morte del patriarca S. Francesco d’Assisi. In principio la chiesa fu chiamata “la Chiesa del feudo”, perché costruita nel vecchio casale di Misilmeri. Al 1670 si fonda la congregazione di Maria SS. ma di nuova luce, soppressa dal governo nei moti rivoluzionari del 1820, risorse nel 1838. La congregazione oggi coltiva oltre il culto alla madonna, anche quello ai SS. Cosma e Damiano, festeggiandoli ogni anno con la solenne messa e processione. Nella chiesa vi sono numerose statue e quadri antichi di grande valore artistico, come ad esempio la statua di S. Francesco in legno; il quadro in pittura su tela della Madonna della lettera, il quadro della Madonna della mercede; della buona e della cattiva morte pitture su tela del 1700; una “via crucis” dipinta su lavagna. Oltre a queste bellezze artistiche citate sopra, bisogna aggiungere anche altre statue di legno raffiguranti la madonna del mese di Maggio, di Fatima, di Cosma e Damiano, di nuova luce, del Cristo morto e dell’Addolorata, ed infine, la statua di S. Rosalia nella posa dormiente fatta nel 1907. La chiesa fino a qualche decennio fa apparteneva ancora alla nobile famiglia del principe di Cattolica e duca di Misilmeri; ora è di libera collocazione. La chiesa è ad un’unica navata, con l’altare maggiore dedicato a S. Francesco d’Assisi ed altre 4 cappelle laterali dedicate a destra ai SS. Cosma e Damiano; all’Addolorata ed al Cristo morto, mentre a sinistra alla Madonna di Fatima e Alla madonna del mese di maggio. Per la sua grandezza, la chiesa è solo minore alla Madrice, infatti può contenere circa 250 persone. Vicino alla chiesa, in via cappellini, c’è la casa canonica fatta costruire dal papa Pio XI nel 1939.             

        Link          

 

Arcidiocesi

 

Parrocchia Cuore Immacolato di Maria

 

Parrocchia San Gaetano

 

Parrocchia San Giovanni Battista